melograno_800x440

Melograno: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Il melograno è un frutto tipico della stagione invernale che inizia la sua maturazione nel mese di ottobre. Il nome di questo delizioso frutto deriva dal latino malum (“mela”) e granatum (“con semi”): se prestate particolare attenzione alla sua forma, infatti, il melograno somiglia ad una mela ma è profondamente diverso da essa. Al suo interno il frutto del melograno presenta gustosi chicchi di colore rosso particolarmente ricchi di succo il cui sapore è dolce, zuccherino e talvolta acidulo.

Il frutto del melograno è prodotto da un albero appartenente alla famiglia delle Punicaceae. La pianta è originaria delle zone del sud-est asiatico e porta il nome scientifico di Punica Granatum. La natura ci regala diverse varietà di melograno che, per comodità, vengono suddivise in base al loro gusto e sapore. Sul mercato troviamo la varietà zuccherina, agrodolce e acida. In ogni caso, le varietà di melograno coltivate in Italia sono, generalmente, tutte dolci.

Le proprietà del melograno

Il melograno è un ottimo frutto poco calorico (possiede circa 63 kcal per cento grammi), particolarmente indicato anche per coloro che sono a dieta e devono controllare le calorie assunte durante la giornata. Oltre ad avere le citate proprietà dietetiche, il melograno è un frutto prezioso che può rivelarsi un ottimo alleato per la nostra salute. Il melograno, infatti, contiene due principi attivi molto importanti per il nostro benessere:

  • L’acido ellagico: un principio attivo molto utile per contrastare i mutamenti che possono verificarsi all’interno del DNA. L’acido ellagico previene infatti sia l’invecchiamento che la comparsa di tumori;
  • L’acido gallico: un principio attivo che svolge un’azione antiossidante al pari degli acidi fenolici e riduce l’assorbimento del colesterolo.

Melograno: i benefici per la salute derivanti dall’assunzione del frutto

Come avrete potuto intuire, le proprietà e gli effetti benefici del melograno sulla nostra salute sono davvero tantissimi. I principi attivi contenuti in questo straordinario frutto alleviano i sintomi di numerose patologie e contribuiscono alla prevenzione di molti altri disturbi a livello organico.

Del resto, le proprietà benefiche di questo frutto erano già note in tempi antichissimi. I nostri antenati, ad esempio, erano soliti cuocere la radice del melograno nel vino per utilizzarla come potente vermifugo. La buccia, invece, veniva somministrata a quei pazienti che lamentavano un intestino particolarmente pigro.

Vediamo insieme, più da vicino, le proprietà benefiche del melograno:

  1. Funzione antibatterica: la presenza all’interno del frutto di tannino e acido ellagico costituisce un toccasana per la sconfitta dei principali batteri che possono rivelarsi dannosi per la nostra salute. Tra questi batteri ricordiamo l’escherichia coli, la salmonella, lo stafilococco e tutti i principali batteri responsabili delle infezioni più comuni. Grazie ai suoi principi attivi, il melograno è anche in grado di combattere infezioni a carico del sistema gastro-intestinale, dell’apparato respiratorio e urinario.
  1. Anticolesterolo: il melograno contiene fitosteroli che, per natura, aiutano il nostro organismo a ridurre l’assorbimento del colesterolo cattivo.
  1. Antiossidante: grazie alle sostanze antiossidanti in esso contenuti, il melograno è utile per combattere l’azione dei radicali liberi prodotti, per natura, dal nostro organismo. E’ noto, infatti, che i radicali liberi sono i responsabili del sopraggiungere dei segni precoci dell’invecchiamento ma possono anche essere causa di malattie quali l’arteriosclerosi e l’artrite.
  1. Antitumorale: la quercitina, i tannini, la luteolina e l’acido ellagico contenuti nel melograno sono potenti antitumorali che possono essere ottimi alleati nella prevenzione contro i tumori alla pelle, al seno e alla prostata.
  1. Antiobesità: grazie ai suoi principi attivi e al suo basso apporto calorico, il frutto può anche essere un ottimo alleato per perdere peso e combattere l’obesità.
  1. Diuretico: l’assunzione di questo straordinario frutto stimola la diuresi e garantisce l’eliminazione delle tossine. Il melograno è infatti ricco di sali minerali e, in particolar modo, di potassio. Grazie alla sua funzione diuretica, questo frutto aiuta tutti coloro che sono a dieta e che vogliono smaltire le tossine: stimolando la minzione, infatti, il melograno riduce la presenza della massa liquida in eccesso all’interno del sangue. Infine, questo frutto è particolarmente indicato per coloro che soffrono di pressione alta: un altro effetto benefico dell’assunzione del melograno per il nostro organismo è rappresentato dall’abbassamento della pressione arteriosa.
  1. Lassativo: i piccolo frutti rossi contenuti nel melograno sono particolarmente ricchi di fibre, sono molto digeribili e stimolano la produzione delle feci. Le fibre contenute nel melograno si gonfiano nell’intestino e battono contro le pareti, generandone la peristalsi e favorendo il transito intestinale.
  1. Anti-anemico: grazie ai principi attivi in esso contenuti, questo frutto è in grado di innalzare i livelli di emoglobina nel sangue. E’ quindi particolarmente indicato per combattere i disturbi connessi alla patologia dell’anemia.

Infine, il melograno è anche un ottimo protettore della mucosa gastrica, perché ricco di fenoli.

Melograno: i suoi utilizzi

Il melograno è un frutto dalle mille sorprese. Non tutti sanno, infatti, che esso è molto utilizzato anche nelle preparazioni a uso estetico. Molte case cosmetiche hanno infatti individuato i benefici di questo frutto e lo utilizzano per la realizzazione di creme ed estratti. Il melograno, ad esempio, è fortemente efficace per combattere le rughe: questo frutto ha, infatti, un’azione idratante ed emolliente che contribuisce a ridurre le rughe e a rendere la pelle più fresca e soda.

L’estratto di melograno – ricco di vitamina C – viene utilizzato anche nella produzione di maschere per il viso che, oltre ad avere la funzione di rendere la pelle soda, contribuiscono a creare uno “scudo” protettivo contro i raggi UV e a contrastare efficacemente gli effetti negativi del sole.

Quali sono le controindicazioni all’assunzione del melograno?

Anche il consumo eccessivo di melograno può causare controindicazioni per la nostra salute e il nostro benessere. Il consumo eccessivo del frutto, infatti, può generare intossicazione che, a sua volta, può provocare i seguenti effetti collaterali: vertigini, difficoltà respiratoria, sonnolenza e cefalea.

Particolare attenzione all’uso massiccio di questo frutto dovrà essere prestata nel caso in cui si stiano assumendo farmaci. Se assunto con regolarità quotidiana, infatti, il melograno può inibire l’effetto di alcune medicine ed ostacolare la guarigione da determinate patologie.

Il succo del melograno, infine, può causare reazioni allergiche sulla pelle: prurito, difficoltà respiratorie e gonfiore possono essere le conseguenze di una forte reazione allergica al melograno.

Infine, bisogna prestare molta attenzione ad assumere questo frutto nel caso in cui si soffra di pressione bassa: come prima indicato, infatti, il melograno può contribuire a far abbassare la pressione sanguigna.