Come gestire il mal di schiena in gravidanza?

Mal di schiena e gravidanza

Tra i malesseri più diffusi in gravidanza vi è senza dubbio il mal di schiena. Questa condizione molto comune si manifesta fin dal primo trimestre ed è principalmente dovuta ad un’errata postura assunta dalla futura mamma durante le principali azioni quotidiane. Nello specifico, questo malessere coinvolge, nella maggior parte dei casi, la zona inferiore della schiena ovvero quella lombare. Come viene accuratamente spiegato sul sito Wikipedia, questo disturbo prende il nome di lombalgia e trova la sua causa nella contrazione prolungata dei muscoli lombari. Il dolore provocato dalla lombalgia può manifestarsi in una forma piuttosto lieve oppure coinvolgere ossa e reni provocando un forte e invalidante dolore. Tuttavia il mal di schiena in gravidanza può essere trattato e curato, oltre che con i farmaci comuni, con esercizi e il giusto abbigliamento.

Rimedi per il mal di schiena in gravidanza

Come suggerisce l’ostetrica Linda Tosoni nelle pagine del suo sito web dedicate al mal di schiena in gravidanza , è essenziale svolgere una minima attività sportiva quotidiana. L’esperta, infatti, sostiene che la sedentarietà è la prima causa di questa problematica che coinvolge le donne. Lo yoga o delle semplici camminate possono aiutare a ridurre i dolori nella zona lombare, alleviare il senso di pesantezza e il gonfiore che spesso coinvolge le gambe. Proprio per caviglie e gambe, inoltre, l’ostetrica consiglia alle donne in stato interessante di utilizzare cuscini e coperte per rialzare la zona durante i momenti di relax o nelle ore notturne. In questo modo, oltre ad evitare il gonfiore sarà possibile ridurre il carico sulla schiena e sul corpo. Non solo, lo stretching può risultare essenziale per alleviare il forte dolore che coinvolge i reni durante i nove mesi della gravidanza. Linda Tosoni sostiene inoltre che prestare attenzione alla postura, evitando di inclinare la schiena o sovraccaricare determinate zone camminando o riposando in maniera erronea, è essenziale per contrastare la comparsa della lombalgia che renderebbe particolarmente doloroso e faticoso un momento così importante per la futura mamma. Infine, per alleviare il mal di schiena in gravidanza, gli esperti consigliano lunghe sedute di massaggi decontratturanti e l’utilizzo di calore (come ad esempio un panno caldo oppure una classica borsa dell’acqua calda). In questo modo sarà possibile ridurre naturalmente la tensione della zona, alleviando progressivamente il dolore e il fastidio connesso.

Mal di schiena e abbigliamento in gravidanza

Molte donne non tengono in considerazione che anche l’abbigliamento può rientrare tra le principali cause del mal di schiena in gravidanza. Infatti, indossare abiti comodi, confortevoli che non stringano o tirino, permetterà alla futura mamma di mantenere rilassati i muscoli di tutto il corpo. Come viene ampiamente spiegato sul sito web, alle classiche pantofole da casa è consigliabile preferire un paio di sneakers che, oltre a conferire al look un aspetto meno trascurato, permetteranno alla futura mamma di avere un adeguato appoggio plantare grazie alla presenza della suola in gomma sagomata. A differenza delle ciabatte, le calzature sportive sono dotate di un leggero tacco che consente di camminare correttamente evitando di assumere posture che favoriscono l’insorgenza del forte mal di schiena tipico della gravidanza. Per quanto riguarda invece l’abbigliamento, è sempre preferibile indossare t-shirt, jogger in cotone, maglioni in lana o vestiti in tessuto morbido.