seo per e-commerce

A cosa serve la SEO e perché devo usarla per il mio e-commerce

Sono molti gli imprenditori che si chiedono a cosa serve la SEO e perché è così importante da utilizzare in ogni contesto, incluso anche l’ecommerce. Si tratta di un’attività che rientra tra le strategie più comuni (ma anche complesse), del digital marketing.

Partendo dal concetto più importante, la SEO viene tradotta in Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione sui motori di ricerca. Ogni contenuto prima di essere posizionato ed indicizzato, deve passare sotto il check di Google e degli altri motori di ricerca.

Google, Bing, Yahoo e tutti gli algoritmi informatici, sfruttano i cosiddetti crawler. Si tratta di bot impostati automaticamente e secondo determinati parametri, il cui compito è quello di controllare i contenuti di ogni sito web.

La SEO dunque, è un’attività finalizzata all’ottimizzazione dei contenuti e del web site aziendale/personale, affinché lettori e motori di ricerca possano avere una chiara idea del tema trattato e delle risposte che i visitatori si aspetterebbero di leggere.

SEO ed e-commerce: cosa c’è da sapere?

Chiarito in linea di massima a cosa serve la SEO, è giunto il momento di spiegare per quale motivo andrebbe ottimizzato anche un sito web di commercio elettronico. Per la stessa motivazione sopra elencata, un contenuto ben ottimizzato consente di poter posizionare un prodotto in vendita, tra le prime pagine di Google o per qualsiasi altro software di ricerca.

È palese che tale attività dev’essere svolta da un professionista, vista la complessità della materia e delle conoscenze necessarie per poter indicizzare e posizionare i prodotti di un e-commerce. I risultati – a patto che venga svolto un buon lavoro – si noteranno nel lungo periodo.

Purtroppo la SEO non restituisce mai tempi certi, le variabili attraverso il quale possiamo vedere dei risultati sono veramente molteplici:

  1. Dipende dal lavoro eseguito dal professionista;
  2. Dalla competitività della nicchia (la proporzione tra domanda e offerta dei prodotti in vendita);
  3. Dall’affidabilità del dominio (maggiore è il tempo in cui è online, più Google sarà propenso a reputarlo affidabile).

L’ottimizzazione di testi e contenuti va fatta in maniera minuziosa e coerente con l’attività stessa e con il target di clienti che si vogliono raggiungere. Per avere un’idea sui costi e sulle possibilità di sviluppo andate su questa pagina.

Un sito web orientato al commercio elettronico per poter generare vendite e profitti, necessita di visibilità e visite. La SEO può contribuire ad aumentare il traffico organico – se il web site è ben posizionato – e dunque nel lungo termine generare vendite pur impiegando “meno tempo” e “meno soldi” rispetto alle altre metodologie di sponsorizzazione.

In linea generale un e-commerce viene sponsorizzato tramite comunicazione visiva ed advertising diretto, cartelloni pubblicitari, spot televisivi, pubblicità su Instagram, TikTok e Facebook. Ma la SEO si differenzia proprio in questo, se nel primo caso l’utente viene intercettato durante la navigazione, con il posizionamento sui motori di ricerca sono i visitatori stessi ad interessarsi del prodotto reperito sul web.

È d’obbligo dire che non è tutto oro quel che luccica. Anche la SEO richiede tempo e soldi, ma se a lungo termine producesse i suoi buoni frutti, sicuramente potrebbe essere un’ottima soluzione per generare tanto traffico pur non spendendo costantemente in pubblicità e post sponsorizzati sulle piattaforme social network.